Crea sito
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • Predefinito
  • Titolo
  • Data
visualizza altri tieni premuto SHIFT per caricare tutti visualizza tutti

Video

  • La cultura è la nostra start up
  • Bergoglio e pregiudizio
  • Antonio Marras, una foto e io

Questo l'ho scritto per D di Repubblica di sabato 1 dicembre.

"Chiudere i rubinetti del sapere è la peggiore risposta possibile". Michela Murgia punta sul contrario: fare del pensiero un motore anche economico

Ogni volta che sento la frase che con la cultura non si mangia, vorrei chiudere chi l'ha detta in una biblioteca e buttare la chiave per dieci anni. È una frase fatta e vuota, più volte smentita dai numeri: nei luoghi in cui la cultura è progettuale (e non sono pochi) ogni euro pubblico speso per incentivarla ne restituisce sei . Se anche il beneficio non fosse così immediatamente quantificabile, il vantaggio sociale creato dalle opportunità culturali aumenterebbe nelle persone la capacità di ripensare la realtà e di agire per cambiarla. Studiare, prepararsi, conoscere, imparare cose nuove e vivere nella pluralità degli stimoli è l'equivalente di una start-up

Leggi tutto

Jorge Mario Bergoglio è papa da tre giorni.

Il primo giorno gli sono state attribuite le seguenti azioni:

Collaborazione con la dittatura. Ha denunciato ai generali argentini due suoi confratelli, dimostrandosi colluso con il regime. ( Fonte: i libri del giornalista Horacio Verbitsky, giornalista e militante politico dapprima vicino al gruppo guerrigliero dei Montoneros, ora al governo Kirchner. )

Sacrilegio: ha dato la comunione a Videla. ( Fonte: il giornalista e documentarista americano Michael Moore )

Misoginia: ha detto che le donne sono inferiori e inadatte alla politica. ( Fonte: Tgcom che cita l'agenzia di stampa argentinaTelam del 4 giugno 2007 )

Omofobia: ha detto che il matrimonio omosessuale è "la distruzione del piano di Dio".

Il secondo giorno lo stato delle accuse era questo:

Per l'accusa di amicizia con la dittatura argentina, voci autorevoli come il premio Nobel Esquivel , il teologo della liberazione Boff , l'

Leggi tutto

Questo racconto inedito l'ho scritto ispirata dall'immagine che lo accompagna. Si tratta di una foto della fine dell'800 rielaborata con estro e stoffe dallo stilista Antonio Marras nell'ambito del progetto "Le sedie vestite", realizzato quest'anno per Cabudanne de sos poetas.

marras

L'avresti detto mai, o Babbo, che sarei diventato quello che sono?
Secondo me no, e a vedermi oggi ci sarai anche rimasto male.

Tu avevi già le idee decise per me: farmi studiare tanto, bene e proficuamente, come Gramsci, come Asproni, come studia la gente ricca, che fa i figli dottori e le figlie professoresse contro l'invidia del paese e contro il destino rigido dei figli dei pastori. Non importa se gli altri bambini portavano i pantaloni corti fino a dodici anni: tu a me facevi già mettere quelli lunghi dei grandi, di velluto a righe e stretti in fondo,

Leggi tutto

Scritture

  • Bio-bibliografia >

    Sono nata in Sardegna, e per quanti indirizzi abbia cambiato in questi anni, dentro non ho mai smesso di abitarla, Leggi tutto
  • Dove scrivo >

    Scrivo poco per i periodici, perché le scadenze fisse mi danno ansia. Però li ho scelti bene: da un anno Leggi tutto
  • 1
loader

Commenti

Francesco Loffredo
Non ho mai letto nulla di Carver. Tutto ciò che so di lui, compresa la sua esistenza, mi viene da qu...
patrizia wojcik
Ho insegnato per ventotto anni in un istituto per geometri insieme ad ingegneri ed architetti e ques...
FILOMENO CAFAGNA
La risposta è nel futuro, dice Michela Murgia nel suo articolo elencando però quattro luoghi dove, i...